Sanluri Sardegna: informazioni e notizie sulla cittadina sarda di Eleonora d'Arborea e del Civraxiu nel Campidano, Sardegna Centro-Sud

Capoluogo della provincia del Medio Campidano, Sanluri si trova a meno di 50 chilometri da Cagliari, nel bel mezzo della pianura del Campidano. Il cuore del paese è il suo castello medievale, sede del Museo risorgimentale 'Duca d'Aosta'. La storia racconta che fu abitato anche da Eleonora d'Arborea, giudichessa dell'omonimo regno e artefice della Carta de Logu, una raccolta di leggi che è fra i primi esempi di testo ufficiale scritto in lingua sarda. Un centro dalla lunga tradizione contadina, e ancora molto attaccato alle sue antiche radici, come testimoniano i tanti eventi che si tengono nel corso dell'anno: la Festa di San Lorenzo, suo patrono, il 10 agosto, la Festa del Borgo, a settembre, e la Battaglia di Sanluri, rievocazione storica-militare fra le più suggestive della Sardegna.
Sanluri è però celebre anche per il civraxiu, pane di semola di grano duro tipico del Campidano, e per aver dato i natali a Renato Soru, fondatore di Tiscali ed ex presidente della Regione Sardegna, e a Massimo Cellino, magnate della pasta e storico presidente del Cagliari Calcio.


Storia & Territorio

La Sardegna in treno: una terra non di solo mare

Sanluri è una terra dalle mille risorse: oltre al paesaggio mozzafiato ci si può muovere anche all'interno dello sconfinato mondo della macchia mediterranea che ne circonda l'abitato.

Scopri di più →
Storia & Territorio

Origine di un nome: da Sellori a Sanluri

Sanluri, capoluogo della provincia del Medio Campidano, ancora oggi è avvolta dal mistero legato al suo nome che da Sellori è divenuto Sanluri, passando per il dialettale sardo Seddori

Scopri di più →
Storia & Territorio

Dionigi Scano: l'architetto di Sanluri

Dionigi Scano fu un architetto nativo di Sanluri che oltre ad essersi occupato del restauro e della costruzione di numerosi edifici sardi, ha realizzato anche la prima classificazione degli edifici romanici della Sardegna.

Scopri di più →
Partner

Il Baratto

Il Baratto
V. Mercalli, 2 - 09129 Cagliari (CA)
Tel. 070.402400
E-mail:ilbarattoannunci@gmail.com

Scopri di più →
Storia & Territorio

La chiesa di San Lorenzo di Sanluri

La chiesa di San Lorenzo è una delle ricchezze di Sanluri che ancora oggi dimostra il perpetrarsi della devozione popolare nei confronti della Beata Vergine d'Itria.

Scopri di più →
Storia & Territorio

La Battaglia di Sanluri

La Battaglia di Sanluri viene ancora oggi ricordata come uno dei momenti più bui e tristi dell'intero territorio, dove molti trovarono anche la morte.

Scopri di più →
Feste & Tradizioni

La Festa di Nostra Signora delle Grazie, Patrona di Sanluri

La festa patronale di Sanluri sta per iniziare: tutto è ormai pronto per rendere degnamente omaggio a Nostra Signora delle Grazie.

Scopri di più →
Partner

Pulitura a secco di Marta e Francesco Cabras Snc

Pulitura a secco di Maria e Francesco Cabras Snc
V. Garibaldi, 31 - 09025 SANLURI (VS)
Tel. 070/9307300

Scopri di più →
Storia & Territorio

La chiesa di San Pietro

La Chiesa di San Pietro ancora oggi si presenta come un esempio della devozione popolare della comunità di Sanluri nei confronti del primo Pontefice della storia della Chiesa Universale.

Scopri di più →
Cultura & Tempo Libero

La chiesa di San Rocco a Sanluri

La chiesa di San Rocco a Sanluri, oggi sconsacrata, è un tipico esempio di come la devozione popolare abbia portato la comunità a erigere un tempio di fede e speranza.

Scopri di più →
Storia & Territorio

La chiesa di San Martino tra storia e devozione

La Chiesa di San Martino è ancora oggi una testimonianza della terribile epidemia di peste che colpì la Sardegna nel corso del XVII secolo.

Scopri di più →
Partner

Surgel Sud

Surgel Sud
V. Garibaldi, 3 - 09025 SANLURI (VS)
Tel. 070/7336694

Scopri di più →
Storia & Territorio

La chiesa di San Sebastiano: un tempio della Cristianità nel cuore di Sanluri

La chiesa di San Sebastiano a Sanluri si presente con i rimaneggiamenti subiti nel corso dei secoli ma mantiene ancora oggi vivo il ricordo della comunità che qui era solita innalzare preghiere.

Scopri di più →